Amaro, l’assessore Fvg Barbara Zilli in visita a Eurotech e Helica

L’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli, accompagnata dal consigliere regionale Luca Boschetti, ha incontrato ad Amaro il sindaco Laura Zanella.

L’esponente della Giunta Fedriga è stata ricevuta in Municipio, dove insieme al primo cittadino sono stati presi in esame una serie di argomenti riguardanti la comunità locale, primo fra tutti il lavoro. In particolare è stato ribadito il ruolo centrale che il Carnia Industrial Park ricopre per il comune dell’Alto Friuli, grazie alla presenza di oltre una cinquantina di imprese insediate che danno lavoro a circa 1200 persone.

Sindaco e assessore hanno compiuto un sopralluogo, visitando alcune delle principali attività produttive che operano in questa area. Dapprima Zilli si è recata in visita alla Eurotech, realtà multinazionale che sviluppa e progetta edge computer e soluzioni per l’internet of things (Iot), successivamente è stata ricevuta dai vertici di Helica, che vanta un curriculum mondiale con esperienza nel telerilevamento applicato ai più disparati settori con l’utilizzo di laser scanner e camere digitali ad alta risoluzione.

“È importante evidenziare – ha detto Zilli al termine del suo incontro – che Amaro rappresenta un polmone industriale per l’intera area tolmezzina. Ciò è dato dalla presenza di imprese innovative e vocate all’estero che rappresentano la spina dorsale dell’economia regionale. Nonostante le loro elevate capacità produttive che le pongono al centro dei mercati nazionali ed internazionali, esse mantengono ancora salde le radici nella montagna friulana, contribuendo così a garantire sia l’occupazione che lo sviluppo”.

“Cogliendo le indicazioni che ci sono pervenute – ha aggiunto l’assessore – lavoreremo affinchè venga sostenuta una formazione mirata capace di venire incontro alle necessità espresse dal mondo imprenditoriale. Infine, un plauso va all’Amministrazione comunale che, con fondi propri, sostiene il servizio di pre e post accoglienza dei figli di quanti sono impiegati nelle aziende della zona”.

Commenta con Facebook