Amaro, proseguono le ricerche di David Concina

Ieri sera, dopo il terzo giorno, le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico, stazioni di Forni Avoltri e Moggio, hanno sospeso, fino a eventuale ulteriore chiamata, le ricerche di David Concina, il 48enne disperso ad Amaro.

Proseguono invece le ricerche da parte di Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Carabinieri e Protezione Civile Regionale (presente con personale, droni e un elicottero) e gruppi di volontariato locale.

In particolare i Vigili del fuoco del comando di Udine sono presenti con il furgone UCL (Unità Comando Locale) che funge da base di coordinamento delle operazioni, 2 unità cinofile (provenienti dai comandi Vigili del fuoco di Pordenone e Venezia), 2 unità TAS (Topografia Applicata al Soccorso), 10 operatori SAF (Speleo Alpino Fluviali) che stanno perlustrando le zone impervie e gli argini dei fiumi e un coordinatore delle operazioni. Le ricerche odierne sono state estese alle zone meno battute.

Ritornando al Soccorso Alpino, venti tecnici soccorritori hanno partecipato alle battute sistematiche su terreno extraurbano ed impervio nell’area compresa tra il ponte sul Fiume Fella e il viadotto dell’autostrada sul Fiume Tagliamento. E’ sul greto di quest’ultimo che tra l’altro conduceva il fiuto del cane molecolare del Soccorso Alpino arrivato da Pieve di Cadore, sia nella ricerca del mattino che in quella del pomeriggio, ma dell’uomo non vi è alcuna traccia.

Intanto vengono vagliate e verificate dalla Polizia le varie segnalazioni di avvistamento dell’uomo provenienti da diverse località dei dintorni.

Commenta con Facebook