Alza troppo il gomito in un locale di Gemona, partono calci e pugni e si ritrova in carcere

Nella notte del 23 febbraio i Carabinieri della Stazione di Gemona del Friuli, con il supporto dei colleghi della Stazione di Villa Santina e del Radiomobile della Compagnia di Cividale del Friuli, hanno tratto in arresto per resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale un trentaseienne di Omegna (Piemonte), Andrea Polare.

L’uomo, dopo aver festeggiato il Carnevale in compagnia di alcuni amici all’interno di un locale di Gemona, in evidente stato di ebbrezza, ha creato un po’ di scompiglio all’interno della sala da ballo importunando gli altri avventori. Invitato ad uscire dal locale da parte degli addetti alla sicurezza, lo stesso li ha colpiti più volte con dei calci. Accompagnato, con non poca fatica, all’esterno del locale l’uomo, alla vista dei militari, li ha più volte spintonati, cercando di colpirli con calci e pugni, al fine di sottrarsi al controllo. Polare è stato quindi ammanettato e tratto in arresto per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e portato in Carcere di Udine a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella mattinata odierna l’arresto è stato convalidato ed al trentaseienne è stata applicata la misura del divieto di dimora nella provincia di Udine. 

Commenta con Facebook