Allievi del Jam’s Bike Buja scatenati al Master Cross di ciclocross

Sara Casasola è stata la migliore delle italiane nella sesta prova di Coppa del Mondo di ciclocross, disputata a Overijse, in Belgio. In una giornata molto complicata, a causa della pioggia, del conseguente terreno pesante e del freddo, la majanese è giunta diciannovesima a 5’43” dall’olandese Puck Pieterse, che ha preceduto Fem Van Empel e Shirin Van Anrooij per un podio tutto orange. «Una gara davvero impegnativa, con tanti pezzi tecnici – racconta la ciclista della Selle Italia Guerciotti, che la prossima settimana festeggerà i 23 anni -. Oltretutto non stavo benissimo e ho fatto molta fatica. Ecco perché, considerando le sensazioni che avevo, il risultato mi soddisfa».

In Italia l’appuntamento più atteso era quello di Serravalle, in Emilia, dove si è svolta la seconda tappa del Master Cross Selle Smp. Bene ancora una volta i bikers provinciali; sugli scudi in particolare un altro majanese, Stefano Viezzi, che giungendo secondo a 10″ dal vincitore Paccagnella ha conquistato la vetta della classifica generale Juniores. Niente male, considerando che parliamo di un primo anno di categoria. Festa anche per la compagna di squadra alla Dp66 Giant Smp, la piemontese Carlotta Borello, vincitrice della prova open femminile nella quale le giovani compagne di squadre Alice Papo (udinese) e Lisa Canciani (gemonese) si sono piazzate rispettivamente sesta e settima. Jam’s Bike Team Buja dominatore negli allievi grazie alla vittoria nel primo anno di categoria di Filippo Grigolini e nel secondo anno di Ettore Fabbro. Infine Marco Del Missier della Dp66: per l’ampezzano è arrivato l’ennesimo successo stagionale nei Master.

(nella foto l’arrivo vincente di Ettore Fabbro)