Al via gli Stati Generali dei Cammini tra San Daniele e Majano

È partito il conto alla rovescia per gli Stati Generali dei Cammini, evento che si svolgerà da venerdì a domenica a San Daniele del Friuli e San Tomaso di Majano. Quest’anno – è la seconda edizione – l’evento avrà una dimensione internazionale, con la partecipazione dei massimi esperti di cammini dell’Europa, e per l’apertura ufficiale del progetto Interreg “WalKartFvg” del valore di un milione di euro per lo sviluppo della rete di cammini fra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia.

__
Venerdì pomeriggio ci sarà il debutto degli Stati Generali, con alle 17.30 l’apertura del convegno “Le esperienze nazionali e internazionali in materia di cammini” all’auditorium Alla Fratta di San Daniele (via Ippolito Nievo). Parteciperanno Paolo Piacentini, presidente di Federtrek e consulente del Ministero della Cultura e del Turismo; Sami Tawfik, responsabile progetti dell’Associazione europea delle Vie Francigene; Sara Zanni, Università di Bordeaux, che racconterà del suo RecRoad Project, iniziativa appoggiata dall’Ue per riscoprire l’antica Via Romea che portava ad Aquileia da Lubiana e oltre. Modererà Luigi Nacci, scrittore, fondatore del gruppo Rolling Claps.
Al termine, sarà proiettato in anteprima il nuovo filmato sui cammini del Friuli Venezia Giulia.
Sabato la giornata si aprirà con un cammino (partenza alle ore 8) dall’antico hospitale di San Giovanni di Gerusalemme, a San Tomaso di Majano, a San Daniele, dove all’auditorium Alla Fratta ci sarà l’evento di lancio del Progetto Interreg Italia-Austria. Parteciperanno Isabella De Monte, europarlamentare e Sergio Bolzonello, vicepresidente della Regione. Le relazioni saranno a cura di Marco Tullio Petrangelo, direttore di Promoturismo Fvg, che parlerà di promozione turistica e turismo lento; di Andreas Duller per Kärnten:Mitte, partner della Comunità Collinare nel Progetto Interreg, che parlerà dei cammini della Carinzia e di promozione turistica transfrontaliera; di Danilo Lunardelli del Centro servizi commercio e turismo del Veneto, che relazionerà sulla collaborazione fra le due regioni in tema di turismo lento; di Fabio Spitaleri, responsabile dei progetti comunitari della Comunità Collinare, che racconterà la genesi del progetto Interreg sui cammini.

Nel pomeriggio di sabato, un cammino, in partenza alle 13.45 da piazza Vittorio Emanuele a San Daniele, porterà i partecipanti all’Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme a San Tomaso di Majano, unico superstite dell’antica rete medievale di accoglienza sulle antiche vie di pellegrinaggio. Qui dalle 15 e 30 si svolgerà la seconda sessione della giornata con gli onori di casa del sindaco Raffaella Paladin, della presidente dell’Associazione Amici dell’Hospitale Maria Teresa Garzitto, del presidente della Collinare Giambattista Turridano, dell’assessore regionale alle infrastrutture e territorio Maria Grazia Santoro.
Il convegno, moderato da Sara Alzetta di Legambiente, ascolterà le relazioni di Franca Battigelli dell’Università di Udine sulla mobilità lenta e sul nuovo Piano paesaggistico regionale; di Maurizio Ionico, amministratore unico della Ferrovie Udine-Cividale, su “Accedere ai territori autentici con trasporti sostenibili” e di Federica Brazzafolli di Montagna Leader su “Nuove ipotesi di integrazione fra cammini e ferrovia nel Pordenonese”.

Al termine, alle 18, ci sarà l’inaugurazione della mostra “Viandare nelle luci a Nordest. Cammini di terra, di acque e di cielo” con le foto di Ulderica Da Pozzo, l’intervento di Gianni Torrenti, assessore regionale alla Cultura e di Michele Gortan, presidente del Centro Friulano di arti plastiche. La mostra resterà aperta fino al 17 aprile.
Da ricordare che un’altra mostra fotografica è in corso fino al 26 marzo al Museo del Territorio a San Daniele (via Udine 4): si tratta di “Immaginare un cammino” a cura del Circolo Battigelli e dell’associazione Vivi il museo, a cui hanno contributo con le loro immagini il Cammino Celeste, il Cammino delle Pievi, i Rolling Claps, gli Amici dell’Hospitale e gli Amici della Via Postumia.
Domenica mattina gli Stati Generali si chiuderanno nella civica Biblioteca Guarneriana con una chicca: la conferenza dal titolo “Delle scoperte di un ambasciatore veneziano in Persia”, relatori Roberto Norbedo ed Elis Fusari, che attingono allo straordinario patrimonio della biblioteca sandanielese per illustrare la relazione di Vincenzo degli Alessandri risalente al 1571. Introdurrà Elisa Nervi, direttrice, dopo il saluto di Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale e di Pierluigi Molinaro per la Comunità collinare. Alle 11.
Ultimo evento: la proiezione del nuovo filmato firmato da Fabio Pappalettera sui cammini del Friuli Venezia Giulia, in programma alle 12 e 30.

Commenta con Facebook