Agosto fa ben sperare, fermata produttiva al minimo alla Fantoni di Osoppo

Il mese di agosto porta una sorpresa positiva per Fantoni e, più in generale, per tutta la filiera legno-arredo. Infatti, grazie a un rimbalzo della domanda di mobili per la casa da parte sia del mercato italiano sia di quello europeo, le industrie del settore hanno ordini sufficienti per ridurre al minimo la consueta fermata agostana. 

Molte aziende mobiliere quest’anno sospenderanno la produzione soltanto per una settimana, mentre la Fantoni di Osoppo – che le rifornisce di pannelli – interromperà per due settimane, tempo necessario per svolgere la manutenzione sugli impianti che lavorano a ciclo continuo, ma mantenendo le attività di magazzino e logistica, oltre agli uffici commerciali, così da soddisfare qualsiasi necessità delle industrie clienti. 

“Il lockdown di questa primavera ha portato molte famiglie a una ‘riscoperta’ della propria casa, stimolando così nuovi acquisti e il rinnovo dell’arredamento – commenta l’Ad Paolo Fantoni –. Da giugno abbiamo registrato un rimbalzo della domanda nel settore retail che si è tradotto in un crescendo di ordini lungo tutta la filiera. Un dato che fa ben sperare per i prossimi mesi”.

Unica nota dolente, ancorché prevista e inevitabile, è la stagnazione del mercato corporate, quello cioè legato ai mobili da ufficio e all’arredamento per hotel e ristoranti. In questo settore, infatti, proseguono ma a rallentatore soltanto i progetti già avviati a fine 2019, mentre all’orizzonte non si vedono nuove opportunità e domina un clima di attesa. Per la Fantoni, comunque, questo si traduce in una pausa di tre settimane per la divisione mobili da ufficio.

Commenta con Facebook