Addio a Robert Miles: da Fagagna al successo mondiale con “Children”

Se n’è andato Roberto Concina, ovvero Robert Miles, dj e produttore musicale.
A soli 47 anni è stato vinto da un male incurabile nella sua casa di Ibiza.

Nato in Svizzera e poi trasferitosi giovanissimo con la famiglia a Fagagna, Roberto inizia a suonare il pianoforte a 17 anni decide che la sua vita sarebbe stata la musica. Grazie alle sue conoscenze acquisite nel periodo di studi crea una stazione radio amatoriale, debuttando allo stesso tempo come dj con il suo primo pseudonimo, Roberto Milani.

Robert Miles raggiunse un grandissimo successo nel 1995/96 con “Children“, uno dei singoli che hanno fatto la storia di quel decennio non solo in Italia.

Vendette ben 5 milioni di dischi, mentre l’album “Dreamland” raggiunse quota 14 milioni, ottenendo dischi d’oro, di platino e vari premi praticamente in tutti i continenti.

“La tragica notizia della scomparsa di un grande talento e artista del nostro tempo, mi rende incredulo e sconvolto – dice  il collega Joe T Vannelli -. Se ne va anche una parte della mia vita di produttore artista. Mi mancheranno i litigi, le risse, le critiche, i giudizi ma sopratutto il tuo talento nel trovare suoni e melodie impareggiabili”.

“Sono stato il primo a suonare la tua Children a Radio Deejay – aggiunge Mario Fargetta -. Non riesco ancora a crederci“.

Un pensiero riguardo “Addio a Robert Miles: da Fagagna al successo mondiale con “Children”

  • 12 giugno 2017 in 23:26
    Permalink

    Children: il singolo che ha fatto la storia,nella seconda metà degli anni 90′,della musica elettronica sull’intero pianeta.
    Praticamente conosciuto ovunque, nessuno speciale in Tv, niente sul web (se non ricercato appositamente), mentre continuano a parlare di “artisti” perlopiù sconosciuti ed insignificanti.

    Thanks Roberto, dreams never dies!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *