Accoglienza migranti in Carnia, da recuperare ancora 60 posti

Oltre all’incontro di Pontebba servito per analizzare la situazione tra Val Canale-Canal del Ferro e Gemonese, sempre ieri in materia di profughi e migranti si è tenuto l’altro vertice distinto per l’ambito della Carnia, a Tolmezzo.

“Per quanto ci riguarda – ha spiegato ai nostri microfoni la presidente d’ambito Cristiana Gallizia – non si è votata la proposta della Prefettura perché l’accordo proposto era di difficile attuazione in quanto l’ambito non ha veste giuridica propria. I sindaci comunque hanno confermato la disponibilità alla collaborazione invitando la prefettura a puntare su singoli accordi a livello comunale con le associazioni del terzo settore”.

La quota carnica è di 137 persone, di cui però una settantina è già attualmente ospitata sul territorio, le strutture chiamate a ricevere i rimanenti sessanta emergeranno a seguito di un censimento nelle singole realtà.

__

Commenta con Facebook