A Venzone è di nuovo tempo di Festa della Zucca

Tutto pronto a Venzone per l’edizione numero 26 della tradizionale Festa della Zucca, in programma sabato 27 e domenica 28 ottobre.

Nata quasi per caso nel 1991, la Festa anima la cittadina medioevale friulana nel quarto fine settimana di ottobre di ogni anno. Promossa dalla Pro Loco Venzone, celebra uno dei simboli per eccellenza dell’imminente arrivo dell’inverno all’interno delle mura di uno dei Borghi più belli d’Italia. Musicisti, giocolieri, cavalieri, mendicanti e tanti altri. La fiera della zucca è una vera e propria rievocazione storica, contornata da tanto divertimento e intrattenimento. I membri della Sacra Arciconfraternita della zucca riescono ad ogni edizione a reinterpretare questo alimento in chiave goliardica, raccontando, nel mentre, gli eventi storici che hanno visto questa città partecipe. L’evento nasce grazie ad un racconto popolare molto curioso, che narra della palla d’oro costruita per il campanile del Duomo da un maestro di Udine e che venne sostituita da lui con una zucca come riscatto per il pagamento troppo basso ricevuto dal comune. Una storia fatta di beffe e di leggende, che vengono ricordate da quasi un trentennio.

L’apertura delle taverne e degli appuntamenti scatterà alle 13 di sabato 27 ottobre, con le dimostrazioni delle corporazioni di Arti e Mestieri medioevali, la Cucurbita felix in taberna, serata medioevale in alcune taverne, allietati da musici, giocolieri e cantastorie, degustazione di piatti a base di zucca, gli spettacoli di giocolieri e mangiafuoco nelle corti e lungo le vie fino a tarda ora.

Domenica 28 ottobre si riparte dalle 10 con l’Esposizione-concorso delle zucche, con premi per la più pesante e per la più lunga, per le meglio decorate e per le migliori composizioni, premi particolari per le zucche decorate e intagliate dai bambini. Quindi il ricevimento delle delegazioni straniere presso la Porta di San Genesio, alle 12.30 l’elezione dell’arciduca della zucca secondo l’antico cerimoniale di Preding, le premiazioni dei concorsi delle zucche e la grande festa medioevale nell’incantevole magia del centro storico illuminato dalle torce e dalle fiaccole.

Non poteva mancare il treno storico per arrivare a Venzone. Domenica 28 ottobre sarà ancora Trieste il punto di partenza del treno a vapore, dedicato alla kermesse della zucca. Alle 8.30 i passeggeri saliranno a bordo di eleganti carrozze Centoporte anni 30, trainate dalla vaporiera 728.022, facendo poi tappa a Monfalcone (9.06), Gorizia (9.51), Cormons (10.06), Udine (10.46) e arrivando alle 11.36. La festa della zucca, poi, è un evento social, infatti, anche quest’anno, ha istituito il proprio hashtag, #FdZ2018 e #unsalottotralemura, che permetteranno ai visitatori di partecipare ad un concorso fotografico con in palio la pubblicazione sull’ebook dedicato al festival.