A Valbruna e dintorni il primo Festival Nanogreen del Friuli Venezia Giulia

Presentato ufficialmente ieri “NanoValbruna”, ovvero il primo Festival Nanogreen del Friuli Venezia Giulia, in programma a Malborghetto Valbruna e dintorni dal 2 al 5 luglio.
Alla conferenza stampa, in videoconferenza su Zoom, hanno partecipato Giulia Grancini (professoressa di Chimica presso l’Università di Pavia e direttore scientifico di NV2020), Paola del Zotto Ferrari (presidente Accademia di Gagliato) e Annalisa Chirico (coordinatrice del progetto assieme al fratello Francesco), che hanno risposto alle domande dei giornalisti, anche con il maestro Alberto Busettini e Tiziana del Fabbro.

Questo evento, incentrato sull’applicazione delle nanotecnologie per la soluzione di problemi ambientali, promuove una doppia prospettiva: individuare soluzioni innovative a sostegno della Green Economy e mettere in gioco le straordinarie risorse naturalistiche, economiche e sociali di questo territorio e della sua comunità.

Da quanto emerso dalla conferenza stampa, la manifestazione, pensata e progettata da mesi, è stato oggi rivisitata alla luce dell’emergenza sanitaria. Doveva prendere il via ad agosto, invece si svolgerà il primo fine settimana di luglio con l’intento di dare un segnale forte di ripresa e di rinascita e con la voglia di disegnare scenari futuri, nel rispetto della natura e dell’uomo che la abita.

L’evento sarà in parte virtuale, un meeting scientifico a cui parteciperanno leader internazionali del settore, alcuni in presenza e altri in collegamento da tutto il mondo, con incontri tra scienziati esperti e tecnici che si confronteranno sui temi della sostenibilità ambientale. Sarà adottata una innovativa formula con duetti di ospiti che venerdì pomeriggio interverrano in contemporanea e la prima coppia “interspaziale” sarà composta da Mauro Ferrari e Luca Parmitano.
Non mancheranno momenti di scambio con la comunità locale, passeggiate e escursioni e due giorni di attività dedicate ai ragazzi in età scolare (NanoPiciule), attività guidate da giovani ricercatori, da docenti esperti, realizzate con la collaborazione e la presenza di scienziati senior, oltre a un concerto nel bosco (sabato 4 luglio) e domenica una passeggiata nella foresta di Tarvisio.

La manifestazione di carattere scientifico divulgativa è realizzata con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura e Sport, in collaborazione con il Comune di Malborghetto -Valbruna, Federsanità ANCI FVG, Promoturismo FVG, Fondazione Pittini e con il patrocinio delle Università degli Studi di Udine e Trieste.

PROGRAMMA NANOVALBRUNA

Commenta con Facebook