A Trasaghis una giornata dedicata ai bambini del CRO di Aviano ricordando Pier

Una giornata dedicata ai bambini meno fortunati.

Si chiama “Insieme per regalare un sorriso” l’iniziativa in programma domenica 15 dicembre al centro Don Celeste di Trasaghis e nata per ricordare il piccolo Pier, che un brutto male ha portato via a soli sette anni e mezzo.
Pier era nato la vigilia di Natale e così il suo compleanno è diventato il compleanno di tutti i “bambini guerrieri” ospiti del CRO di Aviano.
L’iniziativa, voluta dalla mamma di Pier oltre che da familiari e amici, ha lo scopo di raccogliere doni da portare a questi bambini e ragazzi (dai 12 ai 19 anni), come ad esempio lego, giochi psp4, accessori per musica e pc (cuffie, chiavetta, caricabatteria portatili), giochi di società, modellini da collezione, accessori e oggettistica delle squadre di calcio (sciarpe, berretti…). Cose nuove e non usate.
Inoltre si potrà dare un contributo per l’acquisto di buoni regalo presso fidati punti vendita.
I doni verranno raccolti e portati ad Aviano, dove i medici durante le terapie li regaleranno a tutti i giovani pazienti.

Il programma della giornata di domenica prevede una serie di appuntamenti che potete trovare nella locandina riportata sotto.

Ospiti della giornata
– Maurizio Mascarin RESPONSABILE RADIOTERAPIA PEDIATRICA E AREA GIOVANI CRO AVIANO (dottore e responsabile del reparto dei bambini e adolescenti);

-Francesca Bomben PSICOLOGA, PSICOTERAPEUTA, MEDIATORE PRESSO IL CRO DI AVIANO (figura importante al CRO);

-Paola Fabbro INSEGNANTE DI SCUOLA PRESSO CRO DI AVIANO (spiegherà come funziona la scuola all’interno dell’ospedale per i bambini in cura);

-Nadia Urli RESPONSABILE PEDIATRIA SAN DANIELE DEL FRIULI (on cui collaboriamo ogni mese );

-VOLONTARI CROCE ROSSA ITALIANA Gemona del Friuli (ci faranno compagnia tutto il giorno e al pomeriggio faranno vedere le manovre di disostruzione pediatriche).

L’associazione Pier Pura Energia d’Amore è nata in memoria del piccolo Pier, in favore dell’are giovani del CRO di Aviano e della Casa “Via di Natale”.

Commenta con Facebook