A Tolmezzo l’attività motoria come “medicina naturale” grazie a Carniatletica

Dal 2013 l’associazione sportiva dilettantistica Carniatletica di Tolmezzo, che nel nome racchiude il fulcro della sua attività, ha intrapreso con successo un programma di attività motoria rivolta alle persone che soffrono di “sindrome dismetabolica”, che rappresenta la malattia del benessere: sovrappeso, ipertensione arteriosa, elevato dosaggio di grassi nel sangue, diabete eccetera.
L’attività fisica, effettuata sotto il controllo di personale qualificato, rappresenta una terapia naturale per tutta una serie di situazioni dove l’inattività motoria crea danni a vari apparati (circolatorio, scheletrico, muscolare, respiratorio).
Attualmente, sotto la guida della dottoressa Eleonora Polo, laureata in Scienze Motorie e dello Sport e tecnico della Federazione Italiana di Atletica Leggera, il gruppo di persone che praticano tale attività si è consolidato (25). Non c’è solo chi soffre di problemi specifici (diabete, ipertensione, obesità), ma anche cittadini che partecipano all’attività essendo consapevoli che l’esercizio fisico migliora lo stato di salute e la qualità della vita.
Un testimonial e convinto sostenitore dell’attività è Francesco Fior, classe 1950, che ha potuto constatare, mediante una serie di misurazioni di parametri pre e post attività, gli effetti positivi dell’attività fisica modulata sulla sua situazione metabolica e cardiovascolare. Da segnalare che, accanto agli indiscussi benefici fisici e psicologici, si rilevano anche minori necessità di farmaci per il controllo della propria malattia.
L’attività trisettimanale, con ginnastica dolce preventiva, riabilitativa e di mantenimento, consiste in esercizi a corpo libero (che sviluppano forza muscolare) alternati ad esercizio aerobico (camminate e/o esercizi con palla, bastoni e piccoli attrezzi). Oltre ad una sensibile riduzione del peso corporeo, della mobilità articolare e della forza e ad un aumento dell’equilibrio (fattore importante per la prevenzione delle cadute accidentali e conseguenti fratture scheletriche), c’è un non trascurabile fattore di socializzazione e di condivisione del problema di salute, che fortifica il gruppo e contribuisce ad aumentare l’autostima.
Gli incontri si tengono presso la palestra dell’Azienda per i Servizi alla Persona “L. Scrosoppi” di Tolmezzo, il lunedì, il mercoledì e venerdì dalle ore 18 alle 19.
Chi volesse partecipare o chiedere informazioni può presentarsi in sede in orario di attività oppure chiamare Eleonora Polo al 328 202 7345.

Commenta con Facebook