A Stefano Ferigo e Julia Wieltschnig la Lussari Mtb 2018

Conclusa nel migliore dei modi a Tarvisio la 29a edizione della Lussari Mtb, la più longeva delle gare di mountain bike in Friuli Venezia Giulia.
Impeccabile, anche quest’anno, l’organizzazione del Pedale Tarvisiano guidato dal patron Remo Macor.

Julia Wieltschnig

Si è riconfermata vincitrice l’austriaca Julia Wieltschnig (1h43’56”), che aveva già trionfato nel 2017, mentre in campo maschile il successo è andato al friulano Stefano Ferigo (1h17’18”), portacolori dello Sportway Cycling Team, che si è letteralmente scrollato di dosso la concorrenza sulla temibile salita che porta al Santuario del Lussari (nella foto di copertina l’arrivo).

Ferigo e Wieltschnig

Tra gli Elite ottima è stata la performance di Rafael Visinelli (Bottecchia Factory), che si è imposto davanti a Sebastiano Frassetto (Northwave) e Tiziano Carraro (Porto Viro), già vincitore assoluto della passata edizione. Visinelli e Ferigo conducevano in tandem già dai prati Oitzinger, mentre distanziati a pochi secondi dai due battistrada c’erano Della Pietra, Zanier, Carraro e Vuerich.

Tra le Lady’s gara solitaria di Julia Wieltschnig (Hermagor), che già all’inizio dell’ultima salita prima del traguardo finale, aveva un discreto vantaggio sulla carnica Dimitra Theocharis (Bandiziol), impostasi nelle Sport Women.

L’austriaco Silvio Wieltschnig (Hermagor) ha vinto la categoria M4 con un ottimo tempo (1h21’15”). Degna di nota la prestazione di Tarcisio Piccaro, classe ’48, che ha fermato il cronometro sotto le 2 ore (1h59’08”).

Commenta con Facebook