A Sappada la grande festa dello sci di fondo con “Ski for Fun”

Saranno oltre 600 i fondisti che domenica 18 marzo affolleranno Sappada per la 15a edizione di Ski for fun, l’evento dello sci di fondo giovanile, ma aperto da qualche anno anche alle categorie maggiori, proposto dall’Associazione sportiva Camosci.

Sarà, come dal 2004, un evento internazionale: al via ci saranno anche concorrenti austriaci e sloveni, in quanto la manifestazione costituisce la terza e conclusiva tappa del trittico No Borders Cup, che ha coinvolto, appunto,  Slovenia (Pokljuka)  e Austria (Weissensee). Al via diverse regioni italiane, comprese Lazio ed Emilia Romagna. Domenica i primi a prendere il via saranno, alle 10, i Seniores. A seguire le altre categorie fino ai Superbaby. La tecnica sarà quella libera, le partenze saranno di massa.

«Questa volta tocca a noi chiudere il trittico della No Borders Cross e a questo appuntamento stiamo lavorando da mesi» spiega Francesca Pupulin, presidente dell’Associazione sportiva Camosci, realtà che delle discipline nordiche giovanili ha fatto la propria bandiera fin dal 1980 e che ha fatto crescere generazioni di atleti e di campioni, ultima in ordine di tempo la biathleta Lisa Vittozzi, a più riprese  sul podio in Coppa del  Mondo in questa stagione e bronzo nella staffetta mista alle Olimpiadi di Pyeongchang.

«Ski for fun, come dalla prima edizione del 2004, non sarà solo agonismo dice ancora Pupulin –. Grande parte avranno il divertimento e il piacere dello stare insieme: con il pasta party, con la musica del dj Tore e con i tantissimi premi a sorteggio che consegneremo al termine delle premiazioni delle gare».

(PhotoSolero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *