A Gemona sarà un altro Natale all’uncinetto

A Gemona sarà un altro Natale… all’uncinetto. L’edizione 2022 verrà inaugurata domenica 18 dicembre, alle ore 16.30, con la cerimonia ufficiale di accensione dell’albero e della grande palla alta quasi quattro metri presso la loggia di palazzo Botòn. Entrambi i lavori sono stati realizzati con le classiche ‘granny square’, ossia centinaia e centinaia di mattonelle della nonna. Il progetto del Comitato Borgate del Centro Storico di Gemona proporrà anche stavolta una novità: trenta alberi di Natale decorati con piccole mattonelle, palline, alberelli, angioletti, stelline, ninnoli vari, ovviamente e rigorosamente realizzati all’uncinetto abbelliranno il centro storico cittadino. Gli allestimenti natalizi in tutto il ‘cuore’ di Gemona del Friuli sono stati realizzati utilizzando le oltre diecimila mattonelle pervenute da tutta Italia e anche dall’estero. “L’enorme interesse sollevato dalle precedenti due edizioni – spiega il presidente dell’associazione, Giulio ‘Jackut’ Contessi -, ci ha incoraggiati a proseguire su questa stessa strada. Lo scorso anno furono davvero in tanti i turisti incuriositi che si scattarono una foto ricordo all’interno della nostra palla, che era stata peraltro pensata proprio come un selfie-point. E ancora una volta, grazie alla collaborazione dei commercianti ed esercenti del centro e della Pro Glemona, siamo in grado di riproporre un vero e proprio percorso di visita alternativo, ovviamente potenziato rispetto alle edizioni precedenti”. Tutto era partito, lo ricordiamo, durante il periodo del cosiddetto ‘lockdown’, che aveva tenuto tutti quanti chiusi in casa, lontani dagli altri, parenti e amici in primo luogo. Il progetto era stato concepito come un modo per fare comunità, nonostante le limitazioni fisiche. Centinaia sono state le persone che hanno contribuito con le loro mattonelle, oppure donando semplicemente della lana. Nel 2020 il Comitato ha pure stretto un gemellaggio, con relativo scambio di ‘granny square’, con un gruppo di ‘uncinettine’ di Calamandrana (Asti) dove quell’anno fu realizzato un albero di sei metri. ‘Natale all’uncinetto’ di Gemona aveva inoltre aderito al progetto ‘Un filo che Unisce dal Triveneto a…’ insieme ad altre 35 città italiane e 3 città estere.

L’iniziativa gemonese rientra nell’ambito del più ampio progetto “Vivi il cuore di Gemona – Family Experience”, che per la sua valenza viene sostenuto dal Comune di Gemona del Friuli e dalla Regione Friuli Venezia Giulia.