A Colloredo di Monte Albano tre eventi dedicati al Tango

Al via la trentacinquesima edizione di Note del Timavo – Tango da Pensare, Stagione Concertistica fondata nel 1987 dall’Associazione Culturale Punto Musicale con la proposta di una programmazione classica, e affiancata dal 1998 dalla sua seconda anima, il genere Tango dalle origini agli sviluppi odierni. Protagonista di questi appuntamenti estivi sarà la sezione Tango da Pensare, proposta presso la sua storica sede estiva del castello di Colloredo di Monte Albano, che guarderà alla particolare cifra stilistica di questa rassegna negli anni attraverso alcuni dei suoi artisti più rappresentativi assieme a qualche novità.

Tre gli eventi in programma presso la corte esterna del Castello di Colloredo di Monte Albano nel mese di agosto, a cura di Associazione Punto Musicale, in collaborazione con la Comunità Collinare del Friuli, con il patrocinio del Comune di Colloredo e con la collaborazione della Proloco di Colloredo di Monte Albano. I concerti godono del patrocinio della Fundaciòn Astor Piazzolla di Buenos Aires e della sua Presidente, Laura Escalada Piazzolla, moglie di Astor Piazzolla, madrina di Tango da Pensare e dei suoi gruppi musicali di punta dal 1998.

Nel dettaglio, giovedì 11 agosto, come tutti gli appuntamenti alle ore 21.00, “Imagenes de tango”, con il Modern Saxophone Quartet, composto da Pepito Ros, soprano saxophone, Enrico Dellantonio, alto saxophone, Stefano Menato, tenor saxophone, Giorgio Beberi, baritone saxophone. Guest star Fausto Beccalossi, accordéon. Musiche di A. Piazzolla.

Sabato 13 di scena uno spettacolo che spazierà attraverso il tango tradizionale con le musiche di O. Pugliese, A. Troilo, J. d’Arienzo, C. Gardel. “Tango, la tradizione e la sua voce” il titolo, per una performance proposta da Rubén Peloni, voce, Gino Zambelli, bandoneòn, Luca Rossetti, piano. Con le suggestive coreografie dei ballerini Margarita Klurfan e Walter Cardozo.

Terzo appuntamento giovedì 18 con Quartetto Contemporaneo, ultimo ensemble in ordine di tempo della produzione di Tango da Pensare. Composto da uno dei più rinomati virtuosi del bandoneòn dell’attuale panorama musicale, oltre che compositore e pianista, Gianni Iorio, dal violinista Rocco Roggia, dalla pianista Carla Agostinello, dal contrabbassista Roberto Dalla Vecchia, proporranno alcuni dei brani più interessanti e complessi di Astor Piazzolla.

L’ingresso è ad offerta libera.

(nella foto Modern Saxophone Quartet e Fausto Beccalossi)