Trovato morto nell’abitacolo del suo camion in A23 all’area di sosta Fella Est

Un autotrasportatore residente a Ferrara, di 45 anni, è stato trovato morto nell’abitacolo del suo camion questa notte di domenica 17 aprile, in Autostrada A23, nell’area di sosta Fella Est, dove si era fermato per riposare prima di continuare la marcia verso il confine italo-austriaco, alla volta della sua destinazione finale, la Romania.

L’uomo, dipendente di una ditta di Bologna, la “Fratelli Zucchini” stava trasportando attrezzature agricole e, non vedendolo arrivare, i destinatari della merce hanno dato l’allarme. Sono scattate le ricerche e il mezzo pensante, poi, alla fine, è stato trovato in A23, in direzione nord, chiuso a chiave. Per aprire la portiera sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Pontebba che, insieme alla polizia stradale, hanno fatto la brutta scoperta. Il corpo dell’uomo era senza vita nella cuccetta, con le tendine tirate, impossibile da vedere da fuori cabina. Il medico legale ha decretato il decesso che si presume risalga, per malore, probabilmente per un infarto, a due giorni fa.