Carnia Holidays guarda sempre più alla “ricettività diffusa”

“Si parla molto di potenzialità turistiche delle zone montane del Friuli e di sviluppo turistico della Carnia. E in questo senso le idee sono diverse. Spesso riguardano però esclusivamente gli interessi di un singolo operatore o di una sola categoria economica, oppure confinano i propri obiettivi e il proprio operato entro le mura di un borgo o di pochissimi campanili. Carnia Holidays è tutt’altro”. Così si presenta l’associazione, “la prima e al momento l’unica in Carnia che riunisce la ricettività turistica famigliare in un contesto di rete allargato, rappresentando un esempio concreto di quella forma di ospitalità che possiamo definire come “ricettività diffusa di una intera zona”.

1 Carnia_Arta TermeNoi costituiamo una realtà aggregativa nata dal basso, dalle esigenze delle famiglie – afferma Stefano De Colle,  presidente Carnia Holidays – dai gestori di appartamenti per vacanze, affittacamere e bed & breakfast, ovvero da un buon numero di famiglie che gestiscono strutture ricettive complementari (così come definite dalla legge regionale vigente in materia). Riuniamo attualmente già 26 gestori di strutture ricettive della Carnia, offrendo assieme una capacità ricettiva di oltre 160 posti letto. L’idea di fondo è molto semplice: per noi, gestire strutture ricettive nelle nostre case rappresenta non solo una forma di integrazione del reddito familiare, bensì un modo per presentare turisticamente un territorio di area vasta, esaltandone le peculiarità e avvicinando gli ospiti alla storia, alla cultura, alle particolarità architettoniche e paesaggistiche, ai colori, ai profumi e ai sapori della nostra Carnia”.

“Ciascuno con le proprie caratteristiche, ma con due elementi fondamentali in comune a tutti noi: accogliere gli ospiti secondo un “protocollo condiviso” e presentare con naturalezza e consapevolezza quelle che per noi sono gli elementi più belli della zona in cui la specifica struttura  ricettiva è ubicata, nonché fare rete, per conoscere gli elementi caratterizzanti di una zona di area vasta condividendo informazioni, impressioni, conoscenza e obiettivi. È così che, in dipendenza dalla tipologia di ospite che accogliamo, i confini naturali della propria comunità di appartenenza si allargano spesso oltre la Carnia e anche oltre le frontiere”.

il grop albergo diffuso“Ed è così che scopriamo ogni giorno di vivere in una zona stupenda, ricca di tantissime piccole particolarità. Peculiarità che nel loro insieme, presentate con gli occhi di chi vive il proprio territorio, divengono una cosa grande, un “unicum” che ci contraddistingue e che fa realmente percepire le potenzialità turistiche che la Carnia e la montagna friulana hanno nei confronti delle famiglie, delle coppie in cerca di ambienti semplici e autentici, di tutti coloro che desiderano soggiornare in un contesto “slow”, nel quale elementi naturali e ingegno umano si fondono per far assaporare la bellezza delle cose, la centralità dell’uomo e la riscoperta dei valori naturali della vita”.

Ed è con questo spirito che, anche grazie al progetto “Net.mont: un network per il turismo montano in strutture ricettive a conduzione familiare” conclusosi nel corso del 2015, Carnia Holidays ha saputo creare un contesto di reti integrate per promuove un territorio.

“Grazie alla Carnia Holidays card (una “card” che presenta strutture economiche selezionate, dal ristorante alla trattoria o alla pizzeria, dalla latteria al prosciuttificio, dall’artigianato ai servizi, consentendo ai nostri ospiti di godere di una scontistica) abbiamo, ad esempio, costituito una rete di promozione economica della zona. Similmente, Carnia Holidays di per sè esprime una rete che affronta e risolve le esigenze degli associati: dallo specifico supporto per l’assolvimento delle incombenze formali, attuato in modo uniforme tra strutture associate, alla promozione delle nostre strutture e della nostra terra; dalla gestione autonoma e indipendente delle singole strutture ricettive alla possibilità di accogliere anche gruppi più numerosi proprio perché in grado di proporre le strutture di un network; … e molto altro ancora. E ovviamente cerchiamo di muovere i nostri passi in sinergia con le istituzioni regionali che si occupano di turismo”.

“Con questo spirito, abbiamo ad esempio integrato nel nostro portale web www.carniaholidays.it il motore di prenotazione “on line” di PromoTurismo, nonché la pubblicizzazione degli eventi della zona, presentati e popolati da PromoTurismo stessa. In altri termini, siamo convinti che per fare turismo, soprattutto nelle nostre zone, bisogna necessariamente operare assieme, con consapevolezza di quello che siamo e di ciò che abbiamo, vedendo nelle varie forme di ricettività, da quella professionale a quella complementare, un modo concreto per allargare l’offerta di ricettività turistica di una zona, potenziando ed ampliando così le possibili opportunità per tutti”.

Ed è partendo dalla presentazione di quanto attuato nel corso del 2015 che venerdì 4 marzo, alle ore 18,00 ad Arta Terme, presso i locali della ex scuola elementare di Piano d’Arta, avrà avvio l’assemblea annuale dei soci. Incontro aperto, che costituisce un momento di verifica e di confronto non solo per gli associati Carnia Holidays, ma anche per altri attori della ricettività turistica della zona, con particolare riguardo ai gestori di strutture ricettive complementari.