Weekend da boom: oltre 36 mila presenze nei poli del Friuli

Sciatori presenti al Rifugio Goles sullo Zoncolan (foto da Facebook)
Sciatori presenti al Rifugio Goles sullo Zoncolan (foto da Facebook)

Fine settimana da “boom” sulle piste dei poli PromoTurismo FVG della Regione. Grazie infatti alle condizioni meteo favorevoli e alle perfette condizioni di innevamento naturale delle piste, in decine di migliaia hanno preso d’assalto i comprensori regionali.

Per la gioia di operatori turistici e ristoratori, si sono raggiunte da venerdì a domenica oltre 12.200 presenze sullo Zoncolan, 11 mila a Tarvisio, 3.500 a Forni di Sopra, 1.200 a Sella Nevea e 8.200 a Piancavallo. Inevitabili nel contempo alcuni soccorsi sulle piste da parte del personale di sicurezza, con l’episodio più grave accaduto sulla pista di freestyle dello Zoncolan, mentre in Val Canale si è segnalato un malore di un 69enne di Trieste, impegnato in un percorso con le Ciaspe che dalla Val Saisera sale al rifugio Grego. L’uomo è stato quindi soccorso dalle squadre del Soccorso alpino del Cnsas di Cave del Predil e della Guardia di finanza di Sella Nevea, quindi dall’elisoccorso del 118 che lo ha elitrasportato poi per accertamenti all’ospedale di Tolmezzo.
IMG_2037Rallentanti al traffico nelle ore serali si sono registrati lungo le strade regionali 355, 52 Carnica e 52 bis. Nuovi problemi si sono segnalati in particolare nella circolazione lungo la strada statale 13 Pontebbana, in prossimità della partenza della Funivia del Lussari a Camporosso, con tantissime auto parcheggiate lungo i margini della carreggiata. Circostanza questa che si presenta sovente nei fine settimana, come dimostrano le foto inviateci dai nostri lettori, creando numerose difficoltà al transito dei mezzi e situazioni di grave pericolo per l’incolumità pubblica, anche con rischio di investimenti.

Commenta con Facebook