Attenzione al pericolo valanghe: domenica sarà marcato, lunedì forte

Le abbondanti nevicate previste domenica faranno decisamente aumentare il pericolo valanghe in quella stessa giornata e soprattutto lunedì 8, come conferma il Bollettino emesso dalla Protezione Civile Regionale.

DOMENICA – La perturbazione prevista potrà portare neve oltre 1200 – 1400 m con quantità maggiori a 50 cm a 1800 m. Le quantità maggiori si avranno sulla fascia Prealpina e sulle Alpi Giulie. Il pericolo valanghe sarà quindi in aumento ovunque in particolare dal pomeriggio quando si potranno avere valanghe spontanee di piccole e medie dimensioni lungo i percorsi abituali a tutte le esposizioni. Sempre dal pomeriggio, oltre i 1700 m il distacco provocato di lastroni soffici potrà avvenire anche con debole sovraccarico a tutte le esposizioni.
Grado di pericolo previsto: 2 (moderato) in aumento a 3 (marcato) sulle Alpi Giulie, 1 (debole) in aumento a 3 (marcato) sulle Alpi, Prealpi Carniche e Giulie.

LUNEDI’ – In giornata ci saranno ulteriori precipitazioni nevose anche se di minore intensità, gli spessori totali di nuova neve caduta nei 2 giorni potranno essere anche superiori ai 60-70 cm, anche di più sulle Giulie. A tutte le esposizioni saranno possibili distacchi di valanghe sia a debole coesione che a lastroni soffici di piccole e medie dimensioni lungo i percorsi abituali e dai pendii più ripidi, in particolare sulle Alpi Giulie. Sempre a tutte le esposizioni oltre i 1600 m il distacco provocato potrà avvenire anche con debole sovraccarico.
Grado di pericolo previsto: 4 (forte) sulle Alpi Giulie, 3 (marcato) su Alpi Prealpi Carniche e Giulie.