Operazione antidroga in Friuli, anche un 23enne tolmezzino in manette

C’è anche un un 23enne di Tolmezzo tra gli arrestati al termine dell’indagine antidroga condotta dai Carabinieri della Compagnia di Cividale del Friuli, i cui esiti sono stati resi noti oggi in conferenza stampa a Udine.

L’inchiesta è iniziata a seguito di episodi di spaccio documentati già nel 2015. Il primo arresto risale a inizio 2018 e poi, ad agosto dello stesso anno, scattano altri due fermi; il quarto nel gennaio 2019. Sono stati eseguiti contestualmente sequestri di marijuana e hashish ma anche di cocaina, mdma ed ecstasy. Nove le persone coinvolte in tutto, responsabili a vario titolo di spaccio con ruoli diversi, dai grossisti agli spacciatori in ambito provinciale.

In manette Simone Salin, 23 anni udinese, Riccardo Picotti, 22 anni di Cividale del Friuli, Damian Kovacevic, sloveno, Giulio Frezza, 23 anni di Tolmezzo, questi i quattro arrestati in flagranza di reato.

Consistenti le quantità di denaro e sostanze sequestrati. Nell’elenco figurano due chili di marijuana, 40 francobolli di LSD, 55mila euro in contanti, due auto usate per la distribuzione della droga. Nell’ambito delle indagini si parla di un totale di 49 chili di marijuana. Il gruppo movimentava chili di droga ogni mese per un giro di affari di centinaia di migliaia di euro. La marijuana arrivava dalla Slovenia ed era destinata a tutta la provincia di Udine, anche al mondo degli studenti universitari.

Le indagini sono state coordinate dal pm Giorgio Melillo della Procura di Udine. I quattro giovani arrestati sono stati già condannati a nove anni complessivi.

Commenta con Facebook